CAMBIO DI RESIDENZA IN TEMPO REALE

In attuazione al decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito in legge 4 aprile 2012 n. 35 recante “Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo”, modalità di applicazione dell’art. 5 – CAMBIO DI RESIDENZA IN TEMPO REALE, dal 09/05/2012 tutte le dichiarazioni anagrafiche di cui all’art. 13, comma 1, lett. a, b) e c) del decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 1989, n. 223 (trasferimenti di residenza da altro Comune o dall’estero ovvero trasferimento di residenza all’estero, costituzione di nuova famiglia o convivenza,  ovvero mutamenti intervenuti nella composizione della famiglia o convivenza, cambiamento di abitazione) potranno essere presentate non solo attraverso l‘apposito sportello comunale, ma altresì per raccomandata, per fax e per via telematica.

Nel caso di trasmissione per via telematica, la possibilita’ è consentita ad una delle seguenti condizioni:

a) che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;

b) che l’autore sia identificato dal sistema informatico con l’uso della carta d’identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l’individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;

c)  che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica   certificata del dichiarante;

d) che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d’identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.   

 

La Dichiarazione di residenza deve essere completa di:

- indicazione del Comune/ Stato estero di provenienza (in caso di nuova iscrizione) o indicazione di cambio di abitazione o altro motivo;

- tutti i dati evidenziati nel modulo con un asterisco quali dati obbligatori;

- firma di tutti i componenti maggiorenni del nucleo familiare, nonché fotocopia dei documenti di identità di tutti i componenti che si trasferiscono;

- dimostrazione del titolo di occupazione dell'immobile di dimora abituale, compilando accuratamente l'apposita sezione della Dichiarazione di residenza, unitamente alla "Dichiarazione sostitutiva del proprietario" nel caso in cui il richiedente la residenza sia persona diversa dal titolare del contratto di locazione/comodato.

- se il trasferimento riguarda un minore con uno solo dei due genitori, va presentata la "Dichiarazione di assenso dimora minore" resa dall'altro genitore con allegata copia del documento di identità; - se all'indirizzo presso cui si effettua il trasferimento di residenza è già residente altra persona, va presentata la "Dichiarazione di dimora abituale al proprio indirizzo" resa dalla stessa con allegata copia del documento di identità; - i cittadini non italiani devono allegare copia della documentazione richiesta dalla normativa vigente, indicata negli allegati A (Stato non appartenente all'Unione Europea) o B (Stato appartenente all'Unione Europea.  Entro 45 giorni dalla presentazione della Dichiarazione, sono effettuati gli accertamenti dei requisiti previsti (dimora abituale, verifica documentale, ecc.). La mancanza accertata di un requisito comporta l’annullamento del procedimento con effetto retroattivo, cui segue l’invio di denuncia alle competenti autorità ai sensi degli articoli 75 e 76 del Decreto del Presidente della Repubblica n. 445/2000. Trascorsi 45 giorni dalla presentazione o dall'invio della Dichiarazione e in mancanza di diversa comunicazione al/ai dichiaranti,  l’iscrizione di nuova residenza o il cambio di abitazione s'intendono confermati (silenzio-assenso). Il rispetto del termine di 45 giorni è garantito dalla presentazione o dall’invio della Dichiarazione esclusivamente nei modi e agli indirizzi/numeri sopra indicati

 

Si riportano di seguito gli indirizzi ai quali inoltrare le dichiarazioni:

1) Comune di Bordano  – Ufficio Anagrafe – Piazza Rabin, 1   33010 BORDANO (UD)

2) comune.bordano@certgov.fvg.it

3) info@comune.bordano.ud.it

4) Fax: 0432-988185

 

 Modulistica